Da "Telefornicazioni, teoria e pratica" di Manuli Plast.


Un sogno .....
la stanza ruotava attorno a Laura..
che doveva smaltire ???tutto???? ..... Un pensiero fisso le si insinuo` nella mente che non riusci` piu` ad opporsi ai pensieri peregrini ... sciocchi ... furbetti.... insulsi... vuoti..............

VUOTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII.

Vide un immenso fallo a forma di Modem che si avvicinava .... era spaventoso... sara` stato un multistandard ....forse MNP..... capace di sputare dati a velocita` favolosa sulle linee .... cerebrali ...
sui fili che si ingarbugliavano nella testa di Laura sempre piu` confusa ....
Il Modem-fallo si avvicinava e puntava verso il suo.
Lei aveva in effetti un bellissimo Modem con presa femmina... che si era sempre egregiamente distinto nelle lunghissime trasmissioni notturne che compiva con partner occasionali.....
era timida Laura e non usciva mai ....
offriva l'uso del suo Modem a chiunque si facesse avanti. ma ................. nell'anonimato.
Il sogno da confuso divenne sempre piu` chiaro, e ora sembrava diventato reale...
era in un mondo dove veramente gli esseri umani hanno modem al posto dei genitali, era nell'iperspazio telematico. Quindi, una accettata questa ipotesi, considero` il sogno come una REALTA`.

Il Modem-fallo si accoppio` con la sua piccola fragile modemina ed insieme provarono a scambiarsi uno hand-shake di gioia......

......................un gridolino flebile si alzo` nella stanza.................. sempre piu` acuto .................................sino a che nella foga dell'accoppiamento .... il grido si muto` in urlo .... sempre piu` straziante

....AAAAAAAAAARRRRRRRRGGGGGGGGGGHHHHHHHHHHHH.

I due erano venuti ...............assieme...... felici ...... esultanti....... ........avevano ..... raggiunto....... la connessione estrema
CONNECT.........................diceva lui
2400............................rispondeva lei
bit bit bit bit bit bit .................bit
Il sogno svani` d'incanto... lasciando Laura sola nella stanza..... si guardo` intorno assonnata e si alzo` barcollando .......
vide le due luci rosse del Modem ancora accese dopo la connessione che l'aveva sconvolta......... fece per spegnerlo e andare a letto ..... era tardi e forse iniziava a dare i numeri..........
ma il suo modem multistandard era caldo, ...sudato, .....appiccicaticcio.......
.
.
forse era meglio fargli un bidet!!!!!!
. Da "Telefornicazioni, teoria e pratica" di Manuli Plast.


Torna alla pagina delle Cyber(SEX) Storie